Giuseppe Conte: "Non vedo un futuro senza politica"

Conte preoccupazione guerra turco siriana siria

Quella di Giuseppe Conte, passato da avvocato e professore a Presidente del Consiglio, non sarà soltanto una parentesi politica. Quando si concluderà questa esperienza di governo, nel 2023 o prima a seconda di come andranno i prossimi mesi, Conte resterà in politica.

È stato lo stesso premier a riferirlo in un colloquio con Repubblica, pur precisando di non avere ancora pensato a come continuare l'impegno in politica:

Dopo questo mio intenso coinvolgimento, non vedo un futuro senza politica. La politica non è solo fondare un partito o fare il leader di partito o fare competizioni elettorali. Ci sono mille modi per partecipare alla vita politica e dare un contributo al proprio Paese.

Conte rimane sul vago, anche perché salvo colpi di scena più probabili di giorno in giorno resterà alla guida dell'esecutivo fino al 2023, quasi tre anni pieni in cui tutto potrebbe cambiare.

Intanto oggi Palazzo Chigi ha messo in chiaro che nell'agenza del governo di Conte non sono previste modifiche a Quota 100 o al Reddito di cittadinanza:

Dopo l'approvazione della manovra, non è all'ordine del giorno dell'agenda di governo alcuna revisione nè di quota cento né del reddito di cittadinanza.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO