Gianluigi Paragone espulso dal Movimento 5 Stelle

paragone espulso movimento 5 stelle

Gianluigi Paragone è stato espulso dal Movimento 5 Stelle. Lo hanno deciso i probiviri Raffaella Andreola, Jacopo Berti e Fabiana Dadone. La decisione è già stata comunicata al senatore, che paga secondo la versione ufficiale il voto espresso in difformità dal proprio gruppo sulla legge di bilancio. Una decisione che non coglie sostanzialmente nessuno di sorpresa, poiché Paragone era ormai da tempo in rotta con il movimento fondato da Grillo e Casaleggio.

Più vicino alle posizioni della Lega piuttosto che a quelle del M5S, di recente Paragone è stato prodigo di critiche nei confronti dei vertici grillini e degli stessi colleghi parlamentari. Ora, i vertici pentastellati sono passati al contrattacco e l’espulsione sembra essere una sorta di monito anche per gli altri dissidenti. Un problema molto serio, però, per la tenuta della maggioranza, perché il Movimento continua a perdere pezzi alla Camera e al Senato e i numeri non sono poi così larghissimi.

Senza contare, poi, che gli espulsi ovviamente non si dimettono, ma vanno a rimpolpare le fila di altri gruppi, senza dover più rendicontare (ammesso che lo facessero prima) le spese come previsto dal M5S.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO