Israele, il Premier Netanyahu vuole l'immunità parlamentare

È la prima volta che succede. È accusato di corruzione, frode e abuso d'ufficio.

Benjamin Netanyahu

Per la prima volta in Israele un Premier chiede l'immunità parlamentare. Succede con Benjamin Netanyahu, che è stato formalmente incriminato per corruzione, frode e abuso d'ufficio. Prima di lui mai alcun Primo ministro in carica era stato incriminato per tre atti d'accusa.

Netanyahu ha voluto precisare che il periodo di immunità che richiede è limitato nel tempo e ha anche sottolineato che dimostrerà la sua innocenza in tribunale. L'atto d'accusa è stato inviato al Presidente del Parlamento israeliano il 2 dicembre scorso dal procuratore generale Avichai Mandelblit, dando a Netanyahu 30 giorni di tempo per chiedere l'immunità, cosa che ha fatto (il termine ora è scaduto).

Ricordiamo che, dopo essere stato incriminato a novembre, il Premier israeliano ha parlato di un tentativo di colpo di Stato e ha criticato duramente la magistratura italiana. Netanyahu ha anche accusato la polizia israeliana di aver fatto pressioni ai testimoni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO