Di Battista difende Paragone: "È molto più grillino di molti altri. Io sempre d'accordo con lui"

Il senatore espulso ha prontamente ringraziato l'ex deputato.

Alessandro Di Battista sui Gilet Gialli francesi

Arriva un endorsement importante in favore di Gianluigi Paragone, il senatore espulso dal MoVimento 5 Stelle per aver votato contro la manovra ed essersi astenuto sulla fiducia. Lui ha promesso battaglia, ma intanto si gode il sostegno di un "big" del M5S, Alessandro Di Battista.

Commentando il post dell'attivista Angela Bosco, che si esprimeva a favore di Paragone, Di Battista ha scritto su Facebook:

"Gianluigi è infinitamente più grillino di molti che si professano tale. Non c'è mai stata una volta che non fossi d'accordo con lui. Vi esorto a leggere ciò che dice e a trovare differenze con quel che dicevo io nell'ultima campagna elettorale che ho fatto. Quella da non candidato, quella del 33%. Buon anno a tutti amici miei"

Paragone ha poi a sua volta risposto, ringraziando Di Battista, scrivendo un commento al proprio post di ieri sera, quello con la foto del bigliettino su cui ha scritto "Sono stato espulso dal nulla". Il giornalista ha scritto:

"Ringrazio Alessandro Di Battista per le belle parole che usato per me, in mia difesa. Ale rappresenta quell’idea di azione e di intransigenza che mi hanno portato a conoscere il Movimento: stop allo strapotere finanziario, stop con l’Europa di Bruxelles, stop con il sistema delle porte girevoli, lotta a difesa dei veri deboli, stop alle liberalizzazioni che accomunano Lega e Pd. Io quel programma lo difendo perché con quel programma sono stato eletto. Ale lo Sto arrivando!”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO