Milano, la Lega protesta contro lo smog: "Liberiamo la città"

La Lega di Matteo Salvini ha già iniziato a fare campagna elettorale a Milano in vista delle elezioni del 2021 e la sfida a Beppe Sala, pronto a ricandidarsi per il secondo mandato, è partita oggi sul fronte dello smog e degli alti livelli di inquinamento che puntualmente vengono registrati a Milano nonostante le misure messe in atto dal primo cittadino.

Armati di mascherine e cartelli, una decina di leghisti sono scesi in strada al grido di "liberiamo Milano":

Questa mattina, con Alessandro Morelli e Stefano Bolognini e la Lega Giovani Milano, abbiamo denunciato i livelli altissimi di inquinamento che ha raggiunto #Milano.
Questa è la dimostrazione di come Area C, Area B, i blocchi e i divieti servono solo a far cassa.
Serve una politica ambientale seria per la nostra città.
Con Sala solo slogan e chiacchiere. #LiberiamoMilano

E, ancora:

Oggi la Lega Milano ha denunciato con forza che l’area b, l’area c, i divieti e le tasse agli automobilisti milanesi non stanno dando nessun risultato positivo all’aria che respiriamo anzi... forse la giunta Sala dovrebbe capire che tassare la circolazione delle auto non è servito a nulla se non complicare la vita dei milanesi...

I leghisti hanno puntato il dito contro Beppe Sala, dicendosi pronti a liberare la città di Milano senza però dimostrare di avere un piano ben preciso o una possibile soluzione, esattamente come fa il leader Matteo Salvini quando attacca gli avversari politici senza però avere soluzioni realistiche ai problemi che denuncia di volta in volta.

L'importante, come al solito, è fare casino e farsi notare. Purché se ne parli, no?

Inquinamento alle stelle a Milano. Area C e B si rivelano delle tasse che non risolvono il problema smog ma fanno felici le casse comunali.
Con Sala Milano puzza!

#MilanoLega2021 #LiberiamoMilano

Posted by Lega Milano on Saturday, January 4, 2020
  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO