Libia, Di Maio: "C'è rischio terrorismo". Conte domani incontra Sarraj

Di Maio consultazioni con conte

Luigi Di Maio oggi ha preso parte al Consiglio Affari Esteri a Bruxelles, dove ovviamente a tenere banco è stata la crisi libica. Il Ministro dei 5 Stelle al termine della riunione ha ricordato come la questione sia particolarmente sentita in seno all'Ue, dal momento che la Libia "è a poche centinaia di chilometri dalle nostre coste. Non c'è solo un rischio instabilità, c'è un rischio terrorismo, che possiamo risolvere ed evitare se riusciamo a mettere attorno a un tavolo tutti gli attori di questa crisi".

Di Maio ha assicurato che l'Ue "parla con una sola voce, porta avanti sul dossier libico un protagonismo che mancava da tempo, e questo lo si deve anche all'iniziativa dell'Italia di proporre una missione dell'Ue che riguardasse la Libia, una missione che poi ha rappresentato l'occasione per Josep Borrell di incontrare Fayez al Serraj qui. Una missione che poi ha dato altri risvolti, perché negli ultimi giorni l'Italia è stata protagonista di vari viaggi. Sono stato a Istanbul, al Cairo e ad Algeri, per chiedere a tutti di favorire il processo di Berlino. Siamo contenti che sia stata accolta la richiesta dell'Italia di coinvolgere i Paesi limitrofi della Libia, vicini alla Libia, come l'Algeria, che ha un ruolo fondamentale nella stabilizzazione di quella regione".

L'obiettivo del Governo italiano è quello di poter presto far sedere attorno ad un tavolo tutti gli attori di questa crisi: "Sosteniamo la Germania nel processo di Berlino e speriamo che ci possa essere una data per la Conferenza il prima possibile. Abbiamo detto anche oggi che è importante individuare il prima possibile la data per la Conferenza di Berlino. Abbiamo bisogno di un'Europa che parli con una sola voce".

Domani, intanto, il Premier Conte incontrerà a Palazzo Chigi il premier di Tripoli, Fayez al-Sarraj. Questo incontro si sarebbe dovuto tenere due giorni fa, quando tutto saltò all'ultimo momento per volere proprio di Sarraj, irritato dall'accoglienza riservata al generale Khalifa Haftar. Lunedì prossimo, invece, il Premier Conte volerà in Turchia per incontrare anche Erdogan.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO