Iran, aereo abbattuto: “È stato un soldato che ha agito senza ricevere ordini”

Un soldato non ha ricevuto risposta dai superiori e ha agito da solo.

Brigadiere generale Amir Ali Hajizadeh iraniano

Il generale Amir Ali Hajizadeh, comandante delle Forze aerospaziali dei Guardiani della Rivoluzione dell'Iran (i Pasdaran), ha tenuto una conferenza stampa oggi per spiegare come è avvenuto l’“errore umano” che ha provocato l’abbattimento dell’aereo ucraino di linea e la morte di 176 persone. Il generale ha detto ai giornalisti:

“Un operatore della difesa aerea ha inviato un messaggio ai suoi superiori. Non ha ricevuto nessuna risposta per 10 secondi e ha deciso di abbattere. Ho desiderato di essere morto e di non assistere a un simile incidente”

È stato poi precisato l’incidente è avvenuto in un momento in cui “la possibilità di un conflitto” tra Iran e Stati Uniti era a un “livello senza precedenti” dalla Rivoluzione islamica del 1979. Poche ore prima, infatti, c’era stato il lancio di missili iraniani sulle basi americane in Iraq ed evidentemente gli iraniani si aspettavano la rappresaglia americana.

Il generale Hajizadeh ha poi aggiunto:

“Noi accettiamo la piena responsabilità per questo atto. Obbediremo e porteremo a termine tutte le decisioni che prenderanno le autorità”

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO