Brexit, Merkel: "Sarà un campanello d'allarme, l'Europa sappia reagire"

La cancelliera tedesca Angela Merkel

La cancelliera tedesca Angela Merkel, giunta al suo ultimo mandato, è convinta che la Brexit darà uno scossone all'Unione Europea e fungerà da campanello d'allarme per mettere in atto una reazione che sia innovativa, creativa e attrattiva.

A due settimane dall'effettivo addio del Regno Unito all'Unione Europea, Merkel ha dichiarato al Financial Times:

Vedo l’Unione europea come la nostra assicurazione sulla vita. La Germania è troppo piccola per essere influente da sola, ed è per questo che dobbiamo sfruttare tutti i vantaggi del mercato unico.

E questo vale anche per tutti gli altri Paesi che fanno parte dell'UE, a cominciare dall'Italia che senza l'Europa sarebbe in condizioni ben peggiori di quelle attuali, anche se i detrattori dell'UE continuano a sostenere il contrario.

La Brexit e le sue conseguenze, spera Merkel, dovranno servire all'Unione Europea per reagire in modo concreto ed efficace:

L'UE deve svegliarsi e mostrarsi attrattiva, innovativa, creativa e un buon posto per la ricerca e l'istruzione. La concorrenza può dare buoni frutti.

E per concorrenza si intende anche quel Regno Unito che finora è stato un grande alleato della Germania. Dopo l'addio all'UE, il Regno Unito di Boris Johnson dovrà vedersela da solo e la stessa UE si troverà a fare i conti con una relazione ben diversa col Regno Unito rispetto a quella portata avanti negli ultimi anni.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO