Libia, Erdogan annuncia l’invio delle truppe turche

“Per garantire la stabilità del legittimo governo di Tripoli”.

Erdogan

Il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato che sta inviando le truppe turche in Libia per “garantire la stabilità del legittimo governo di Tripoli” ossia il governo di accordo nazionale guidato dal Premier Fayez al-Serraj con cui è schierato in opposizione al generale Khalīfa Belqāsim Ḥaftar.

Erdogan ha dato l’annuncio durante il suo discorso programmatico di inizio anno e ha anche detto che cominceranno le perforazioni nel Mediterraneo nelle zone comprese nel patto con Tripoli.

Il leader turco non ha precisato se i suoi soldati sono già arrivati in Libia né ha fatto numeri sul contingente. Di recente aveva parlato, in una riunione privata con i vertici del suo partito, l’AKP, di un invio di soli 35 militari con funzioni di coordinamento e supporto alle forze di Serraj.

Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, in Libia ci sono già oltre 600 mercenari siriani cooptati dalla Turchia, arrivati a sostegno degli uomini di Serraj. L’emittente turca Trt, ha specificato che la Turchia ha inviato dei propri militari in Libia per l’addestramento dei lealisti del governo di Serraj nell’ambito dell’accordo sulla cooperazione in termini di sicurezza che è stato raggiunto tra Turchia e Libia.

Intanto sia Haftar sia Serraj hanno confermato la propria presenza alla Conferenza di Berlino sulla Libia, che si terrò domenica prossima dalle ore 14 in poi e a cui saranno presenti i principali leader.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO