Crisi in Libia, Erdogan all'UE: "Rischio terrorismo in caso di caduta del governo di Tripoli"

Recep Tayyip Erdogan

Alla vigilia del vertice di Berlino sulla crisi in Libia e a giorni di distanza dal fallimento di quello di Mosca, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha firmato un editoriale su Politico per spiegare che in caso di caduta del governo di Tripoli l'UE si troverà ad affrontare "una nuova serie di problemi e minacce".

Erdogan, che di fatto supporta il Governo di Accordo Nazionale guidato da Fayez al-Sarraj, parla senza mezzi termini di ISIS e Al Qaeda, che potrebbero trovare terreno fertile in Libia:

Le organizzazioni terroristiche come Isis e Al Qaeda, che hanno subito una sconfitta militare in Siria e in Iraq, troveranno un terreno fertile per rimettersi in piedi. Tra l'altro, alcuni gruppi che condividono ampiamente l'ideologia di queste organizzazioni terroristiche, tra cui Madkhali-Salafis, combattono al fianco di Haftar. Se il conflitto aumenta, la violenza e l'instabilità alimenteranno anche l'immigrazione irregolare verso l'Europa.

L'Unione Europea, spiega Erdogan, non può continuare ad esprimere preoccupazione senza una presa di posizione netta: "Il diritto internazionale, la democrazia e i diritti umani non possono essere difesi se non ci si assume qualche responsabilità".

Erdogan, va da sé, tira l'acqua al proprio mulino visto lo spauracchio di una possibile guerra regionale con l'Egitto circa un possibile allargamento dell'influenza turca nell'area. Da qui il monito all'UE:

L'Europa si trova ad un crocevia e in questa fase storica. Coloro che lavorano per la pace devono essere coraggiosi e fare tutto quello che è in loro potere per mettere fine alla violenza. L'Europa può contare sulla Turchia, vecchio amico e leale alleato, per raggiungere questo obiettivo. [...] L'UE deve dimostrare al mondo che è un attore importante nella scena internazionale: la prossima Conferenza di Berlino è un passo avanti molto significativo verso quell'obiettivo. Ma i leader europei dovrebbero parlare di meno e concentrarsi di più sui passi concreti da prendere.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO