Armi solo per difendere i figli di Obama? Il video attacco della Nra contro la nuova legge







La legge che dovrebbe limitare la circolazione della armi da fuoco in America, come abbiamo visto, non è poi così restrittiva ed anzi, agli occhi degli europei che hanno smesso di girare con spade e balestre da diverso tempo, pare davvero un codicillo simbolico per mettersi a posto la coscienza di fronte alle ripetute stragi nelle scuole.

La nuova normativa dunque si limita ad ampliare la definizione di arma d’assalto, armi per le quali non è possibile la libera vendita, imporre restrizioni più forti per l’accesso alle armi da parte delle persone mentalmente instabili, e limitare l’acquisto di grossi caricatori.

Ciò nonostante quelli della NRA (National rifle association) hanno subito messo mano alla fondina, sparando un video piuttosto forte contro il presidente Barack Obama, tirando in mezzo anche i suoi figli. La sostanza del clip è più o meno questa: perché voi potenti, presidenti, politici, potete proteggere i vostri figli con le armi (quelle della polizia e dei servizi segreti) e noi invece dobbiamo lasciare i nostri indifesi?

L'ipocrita Obama garantirebbe solo la sicurezza della sua prole, grazie alla sorveglianza armata della scuola dove i figli studiano, mentre i normali cittadini dovrebbero accontentarsi di scuole Gun Free Zone in cui non è possibile portare armi. Ciò significherebbe che i figli degli americani sono meno importanti di quelli presidenziali.

Un attacco abbastanza virulento e soprattutto una teoria azzardata, secondo la quale ogni genitore dovrebbe vigilare, armato, sui propri figli a scuola. Così al primo diverbio per un parcheggio inizierebbero a volare raffiche di mitra da un'auto all'altra.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO