Conte: “Se Di Maio lascia guida del M5S lo rispetterò, ma mi dispiacerà”

E sulle regionali in Emilia-Romagna e Calabria dice: “Sono importanti, ma non è un voto sul governo”.

Luigi Di Maio e Giuseppe Conte dilettantismo libia e crisi usa iran

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte questa mattina è stato ospite a RTL 102.5 e tra le domande a cui ha dovuto rispondere ce ne è stato anche una sulla possibilità che Luigi Di Maio lasci il ruolo di capo politico del MoVimento 5 Stelle. Il Premier ha commentato:

“A parte che non mi piace commentare le indiscrezioni […] Credo che Di Maio sia stato tirato per la giacchetta in questi giorni. Aspettiamo che lui assuma iniziative in questa direzione e poi commenterò”

Ma ha anche aggiunto che sul piano personale gli dispiacerebbe:

“Se questa fosse la sua decisione lo rispetterò. Se dovesse maturare questa decisione, lo farà col massimo senso di responsabilità. E sicuramente mi dispiacerà sul piano personale”

A Giuseppe Conte è stata fatta anche una domanda sulle imminenti elezioni regionali in Emilia Romagna e Calabria, dove i cittadini saranno chiamati alle urne domenica prossima, 26 gennaio. Il Premier ci ha tenuto a precisare che, per quanto importanti, queste elezioni non devono essere considerate un voto sul governo:

“Sono due appuntamenti elettorali importanti, due regioni che hanno rilievo anche nell'economia complessiva del Paese, non possiamo sottovalutare questo voto ma dire che è un voto sul governo è sbagliato. Non credo che possa arrivare un effetto di fibrillazione sul governo dalle prossime regionali”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO