Migranti: Alan Kurdi salva 78 persone al largo della Libia. Alarm Phone segnala: altre 120 in pericolo

Alan Kurdi - Sea Eye

Nuovo salvataggio in mare da parte della Alan Kurdi che ha soccorso 62 persone al largo della Libia. La nave appartenente alla Ong tedesca Sea Eye fa sapere su Twitter che i migranti erano su un gommone che stava imbarcando acqua.

A bordo ci sono otto donne e sei bambini, tra cui uno di pochissimi mesi, sei. Successivamente a questo primo salvataggio, la Alan Kurdi ha soccorso una seconda barca in avaria nelle acque del Mediterraneo con a bordo 16 persone.

Tre di loro erano gravemente disidratate e sono state subito portate all'ospedale di bordo per le cure del caso. Ora la nave è in cerca di un porto sicuro per far sbarcare i 78 migranti.

Altri 120 migranti sono però ancora in pericolo, come segnala Alarm Phone: "Più di 120 persone a rischio in due imbarcazioni in pericolo nella zona Sar maltese".

Sempre nelle scorse ore la nave Ong Ocean Viking ha invece soccorso 59 persone su una barca di legno in difficoltà al largo delle coste libiche. Con quest’ultimo intervento salgono a 151 i migranti salvati dalla nave della Ong Sos Mediterranee e ora a bordo, tra cui 32 minori non accompagnati, anche loro in attesa di un porto sicuro.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO