Regionali, l’Emilia resta rossa: Bonaccini confermato. In Calabria trionfo Centrodestra. Salvini non sfonda, crollo M5S


I risultati definitivi delle elezioni regionali in Emilia-Romagna e Calabria, mancano pochissime sezioni da scrutinare, sembrano soddisfare un po’ tutti, nel centrodestra come nel centrosinistra. Alla Lega di Matteo Salvini non riesce il colpaccio in Emilia, al termine di una campagna elettorale durissima. Il leader della Lega fa però notare che per la prima volta "in 70 anni c’è stata una partita" in quella regione e che in Calabria il Carroccio entra per la prima volta in consiglio regionale, cosa impensabile solo qualche anno fa.

Nella regione tradizionalmente rossa, Stefano Bonaccini è stato riconfermato presidente mentre il governo della regione Calabria passa dal centrosinistra al centrodestra, con la nettissima vittoria di Jole Santelli (Forza Italia), prima donna governatrice di una Regione del Sud. Il M5S invece registra un nuovo crollo dei consensi, sia in Emilia, regione in cui di fatto il partito di Grillo è nato, sia in Calabria, altro ex fortino elettorale dei 5 Stelle.

In Emilia-Romagna, quando restano meno di un centinaio di sezioni da scrutinare, Bonaccini è al 51,4%, staccando la candidata leghista Lucia Borgonzoni di circa 8 punti (al 43,66%) mentre l’imprenditore Simone Benini, del Movimento 5 Stelle, è addirittura sotto il 4%, al 3,46%. Secondo le prime analisi il voto disgiunto ha favorito il travaso di voti grillini verso Bonaccini, almeno nell’ordine del 2-3%.

PD primo partito

Soddisfatto il PD che resta il primo partito in entrambe le regioni: in Emilia con il 34,68%, con la Lega seconda al 31,95%. Buon risultato in regione anche per Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni che si attesta all'8,4% mentre i 5 Stelle come lista sono al 4,7%, una vera debacle. Fa peggio Forza Italia, appena al 2,4%.

In Calabria, la neo governatrice Jole Santelli ha preso il 55,87% dei voti, lo sfidante Pippo Callipo del centrosinistra il 30,2%. Francesco Aiello del Movimento 5 Stelle il 7,4% e Carlo Tansi il 6,5%. Per i voti alle liste, il Pd ha ottenuto il 15,78%. Forza Italia, in crisi dappertutto, è il secondo partito con il 12,6%. Seguono la Lega al 12,2% e Fratelli d’Italia all'11,1%. Il M5s, apparentato a una lista civica, è al 6,3% e resta fuori dal consiglio regionale.

Zingaretti: risultato che rincuora il governo

Molto alta l’affluenza in Emilia-Romagna, pari al 67%, il doppio rispetto alle precedenti elezioni. Il segretario PD Nicola Zingaretti ha parlato di una "vittoria che rincuora anche la maggioranza" e ha ringraziato le Sardine, mentre in Calabria, dove più di un elettore su due non è andato a votare, il leader dem ha elogiato Callipo che in "poco tempo" è riuscito a "dare una speranza" alla regione in cui l’esito delle elezioni, ha fatto capire Zingaretti, era scontato.

risultati regionali emilia calabria Stefano Bonaccini Stefano Bonaccini

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO