Brunetta: "Governo di centrodestra subito, ma Renzi deve stare con noi. Giorgetti Premier"

L'ex ministro ha le idee chiare su un possibile nuovo governo di centrodestra.

Renato Brunetta audizioni su manovra e ricorso a Mattarella

In una intervista rilasciata a Repubblica e pubblicata oggi, Renato Brunetta, ex ministro della Funzione pubblica e berlusconiano doc, ha lanciato la sua idea per un nuovo governo di centrodestra:

"Si può fare. Subito, già domani, perché il popolo sovrano ha sempre ragione. Basta che Renzi si decida e faccia un governo con noi, centrodestra unito - Lega, FI, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia - e le altre forze che si potrebbero aggregare"

Brunetta sostiene che un governo di questo tipo non sarebbe un "ribaltone", ma un patto "programmatico". Ovviamente, ai più, sembrerebbe un nuovo "patto del Nazareno", solo che questa volta Renzi invece di stare nel PD ha un partito tutto suo, Italia Viva.

Brunetta ha aggiunto:

"Basta che Renzi voti con noi sulla giustizia. Lui è contro questa oscena riforma della prescrizione"

E in effetti Renzi ha già detto più volte di sostenere la proposta di Forza Italia sulla prescrizione. Brunetta ha poi aggiunto:

"A livello programmatico con Italia Viva c’è quasi perfetta coincidenza, in economia, in politica estera e in molto altro. Renzi rappresenta, da sempre, il suo ‘centro’, vicino al centrodestra. Ricordiamo tutti il suo Partito della Nazione"

Secondo Brunetta, dunque, con lo spostamento di Renzi si potrebbe creare una nuova maggioranza e di conseguenza un nuovo governo:

"Il centrodestra ha attualmente più o meno 275/280 deputati. Ne servono altri 45. Con Italia Viva e venti grillini che sono già fuori dal Movimento, facciamo un altro governo"

Inoltre, secondo lui, questo non sarebbe un governo frutto di un ribaltone, ma assolutamente legittimo, "voluto dagli elettori alle ultime elezioni politiche, con relativo programma validato dal popolo sovrano" e diverso dal famoso contratto di governo dell'esecutivo giallo verde tra Lega e M5S.

Inoltre Brunetta sottolinea anche un altro aspetto di un possibile nuovo governo di centrodestra così concepito:

"Sarebbe più rassicurante per i mercati e per le cancellerie europee di un governo solo sovranista, con tanto centro, non solo gli ottimi Salvini e Meloni. Un centro-centrodestra plurale, liberale, che non spaventi i ceti medi ed entri nelle Ztl"

Brunetta ha un'idea anche su chi potrebbe essere il Premier di un governo così concepito: Giancarlo Giorgetti, il vicesegretario della Lega, che tuttavia difficilmente accetterebbe e dunque "si vedrà il profilo migliore".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO