Brexit: gli europarlamentari cantano Auld Lang Syne (video)

L'approvazione dell'accordo sulla Brexit da parte del Parlamento Europeo è destinata ad entrare nella storia per ovvie ragioni: a partire da sabato prossimo, dopo 47 anni, il Regno Unito non farà più parte dell'Unione Europea. La decisione, assunta democraticamente sulla base di un referendum celebrato 3 anni e mezzo fa, e segnato da una campagna zeppa di slogan ad effetto, non è ovviamente condivisa da tutti oltremanica.

Nigel Farage, leader del Brexit Party, ha esibito i suoi calzini con sopra impresso l'Union Jack ed ha parlato per l'ultima volta davanti all'aula. Al cospetto dei suoi prossimi ex colleghi ha ribadito di aver vinto la sua battaglia ed ha speso parole di fuoco contro l'Unione Europea, augurandosi una sua rapida dissoluzione.

In aula, però, non c'erano solo i britannici favorevoli alla Brexit, usciti peraltro dopo il discorso di Farage. Dopo il voto in molti si sono alzati in piedi ed hanno intonato Auld Lang Syne, il coro scozzese simbolo di fratellanza che viene cantato tradizionalmente nella notte di capodanno per salutare l'anno appena finito alle spalle.

È un canto di addio in onore dei "bei vecchi tempi", decisamente adeguato all'occasione. Molti parlamentari hanno anche esibito una sciarpa con sopra impressa la bandiera del Regno Unito insieme a quella dell'Unione Europea e con queste una scritta: "Always United". Qualche parlamentare non è riuscito a trattenere le lacrime, in modo particolare il laburista Rory Palmer che è parso molto provato dall'ufficialità dell'addio all'UE.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO