Parla il ragazzo a cui ha citofonato Salvini: "Mi ha rovinato la vita" (VIDEO)

ragazzo citofonata salvini

Parla il ragazzo a cui Matteo Salvini ha citofonato durante la campagna elettorale per Regionali in Emilia Romagna. Il 17enne è stato intervistato da Piazza Pulita, trasmissione di La7, che ha pubblicato un’anticipazione di ciò che andrà in onda integralmente questa sera. "Ho 17 anni, studio e gioco a calcio. A Imola. Sono stato convocato in nazionale, è stata una grandissima esperienza", rivela il ragazzo che suo malgrado è finito sulle prime pagine dei giornali per una iniziativa elettorale dell’ex ministro dell’Interno.

"Buongiorno e buonasera, io volevo entrare da lei. C’è qualcuno che dice che lei e suo figlio spacciate", le parole di Salvini dopo aver citofonato ad una famiglia accusata di essere dedita al traffico di stupefacenti. Il figlio dell’inquilino ha deciso di replicare pubblicamente al leader della Lega: "Non ho mai avuto precedenti, non sono uno spacciatore", racconta alle telecamere di La7. "Ogni giorno mi chiedo: perché proprio me? A un 17enne gli hai rovinato la vita in cinque minuti da un giorno all'altro. Un politico che è venuto in periferia così... Cioè da pizzaiolo, postino, a suonare e dire 'tu spacci'. Ma cos'è?".

Dopo aver ricordato di essere nato in Italia e quindi di non essere affatto straniero, come indicato erroneamente dal leader del Carroccio, il ragazzo ha raccontato di essere noto nell’ambiente “pallonaro” italico. "Gioco a Imola, ma sono stato 4 anni al Sassuolo e 2 al Modena. Sono stato anche convocato dalla nazionale italiana, un grandissima bella esperienza".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO