Conte ai governatori leghisti: "Fidatevi delle autorità sanitarie e scolastiche"

Il Premier ha risposto ai governatori che chiedevano la quarantena per gli studenti provenienti dalla Cina.

Conte ai governatori leghisti su coronavirus

Il Premier Giuseppe Conte, che stamattina ha incontrato il Primo Ministro britannico Boris Johnson a Londra, per la prima volta dopo la Brexit, ha parlato con i giornalisti i quali gli hanno ovviamente chiesto cosa direbbe ai governatori delle regioni del Nord che ieri hanno chiesto di non far rientrare a scuola gli studenti che sono stati di recente in Cina.

Il Presidente del Consiglio ha detto:

"Ci dobbiamo fidare delle autorità scolastiche e sanitarie. Se ci dicono che non ci sono le condizioni per il provvedimento in discussione, invito i governatori del Nord a fidarsi di chi ha specifica competenza"

E poi ha anche sottolineato:

"In Italia abbiamo adottato linea più prudente da subito, la più protettiva, la soglia più elevata, per i cittadini. In questi giorni mi hanno chiesto anche la sospensione di Schengen, non ci sono le condizioni per questo"

Conte ha invitato ad evitare un effetto psicosi a causa del coronavirus:

"Già ieri avevo detto stiamo attenti, c'è qualche segnale di discriminazione che potrebbe tramutarsi in episodio di violenza. Non possiamo ammetterlo"

E poi ha anche aggiunto:

"Non ci sono i presupposti per allarme o panico, chiunque ha un ruolo di responsabilità o rappresentanza politica ha la responsabilità di dare un messaggio di serenità e tranquillità. La situazione è sotto controllo. Che nessuno in Italia pensi di approfittare di questo per manifestazioni discriminatorie ed episodi di violenza che non potremo accettare"

Ai governatori leghisti ha risposto anche il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia, del PD, il quale, piuttosto polemicamente, ha detto:

"Le linee guida in materia di tutela della salute in Italia sono competenza dello Stato. L'organizzazione sanitaria spetta alle Regioni. Ognuno faccia il proprio lavoro. Decide il ministro della Salute e le Regioni si adeguano. Tutto molto chiaro. Basta leggere la Costituzione. Se la dichiarazione dei Presidenti della Lega non è ispirata da motivazioni politiche, come sono certo ben conoscendo il loro profondo rispetto delle Istituzioni, il governo la accoglierà come ulteriore sollecitazione a tenere alta la vigilanza sul mondo della scuola. Le misure previste dal governo italiano sono efficaci e garantiscono tutti"

Foto © Palazzo Chigi CC BY-NC-SA 3.0 IT

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO