Mattarella ha fatto una visita a sorpresa a una scuola con molti alunni cinesi

Un messaggio importante contro le discriminazioni conseguenti alla psicosi da coronavirus.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella oggi, a sorpresa, è stato invilita alla scuola Daniele Manin che si trova a Roma, all'Esquilino, ed è nota per la forte presenza di alunni stranieri, in particolare cinesi. Nell'Istituto Comprensivo Statale ci sono una scuola materna, una elementare e una media ed è uno dei più multiculturali, espressione del quartiere in cui si trova, dove è concentrato un gran numero di immigrati.

Gli alunni più grandi hanno cantato l'Inno di Mameli davanti al Presidente, sventolando dei fazzoletti tricolore. Mattarella ha detto loro: "Amicizia e pace sono fondamentali e voi lo sapete. Auguri ragazzi". I bambini gli hanno regalato un cartellone con su scritto "La scuola è di tutti" e con le impronte delle mani di tanti colori, più un altro con la scritta "La Costituzione italiana".

Nell'Istituto Comprensivo Daniele Manin il 45% degli alunni sono migranti di seconda e terza generazione. Quello di Mattarella oggi è stato certamente un bel messaggio in un periodo in cui l'intolleranza continua a farsi sentire e anzi, in alcuni casi, è stata accentuata dalla psicosi scatenata dal coronavirus, soprattutto nei confronti dei cinesi.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO