Salvini dopo l'ok del Senato al processo: "Orgoglioso, rifarò tutto appena torno al governo" | Le Pen: "Sto con lui"

matteo salvini a processo reazioni

La reazione di Matteo Salvini all’ok di fatto dato dal Senato al processo a suo carico, per il caso Gregoretti, è all’insegna dell’orgoglio. L'aula ha bocciato l'ordine del giorno presentato da FI e FdI che voleva impedire l’autorizzazione a procedere contro l’ex ministro dell’Interno: "Sono assolutamente orgoglioso di quello che ho fatto e appena torno al governo lo rifarò" dice a caldo Salvini che sottolinea che va a processo per aver difeso l’Italia" pur avendo "totale fiducia nella magistratura".

Nessuna polemica con il Tribunale dei Ministri di Catania che vuole processarlo per sequestro di persona aggravato. "Come è stato difendersi in Senato? Surreale. Ho giurato sulla Costituzione, che prevede che difendere la patria è dovere di ogni cittadino. Io ho difeso l'Italia. Non sono preoccupato, non ho piani B" ha aggiunto l’ex ministro dell’Interno.

Salvini a processo per la Gregoretti: reazioni

Dalla maggioranza, Vito Crimi, capo politico reggente del M5s, commenta in un post sul Blog delle Stelle la vicenda Gregoretti e le parole di Salvini: "Oggi Matteo Salvini afferma di non essere intenzionato a scappare. E già questa è una novità assoluta, perché a parlare è un soggetto perennemente in fuga. Se oggi non scappa è perché lo ha già fatto la scorsa estate, quando pur di sfuggire alle sue responsabilità ha fatto cadere un governo, tradendo la fiducia di milioni di cittadini e rischiando di mettere il nostro Paese e la sua economia in ginocchio".

Secondo Crimi: "Quello della Gregoretti è diventato un 'caso' per un suo capriccio, una sua esclusiva e personale forzatura: semplicemente voleva orientare il tema immigrazione sul blocco, nonostante fossero stati già compiuti tutti i passi necessari per procedere alla redistribuzione dei migranti".

Salvini incassa Oltralpe il sostegno di Marine Le Pen, capo del Rassemblement National: "Sostegno a Salvini, perseguito per essersi opposto all'invasione di migranti nel suo Paese, come si era impegnato a fare. Francia, Italia, Gran Bretagna: dappertutto la stessa giustizia politicizzata che non sostiene l'espressione del popolo e la difesa della sua identità. Io sto con Salvini".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO