Marcucci (PD) replica alla proposta di Renzi: "Prima i problemi veri del Paese"


La proposta di Matteo Renzi, lanciata ieri durante la sua partecipazione a Porta A Porta da Bruno Vespa, riceve oggi un primo no secco da parte del Partito Democratico. È il senatore Andrea Marcucci, capogruppo del Pd al Senato, a rispedire al mittente il piano del leader di Italia Viva in un governo istituzionale con l'obiettivo di riformare il modo in cui viene scelto il Presidente del Consiglio, coinvolgendo direttamente i cittadini.

Marcucci, a margine dell'assemblea dei parlamentari del Partito Democratico a Palazzo Madama, è stato categorico. Le priorità, al momento, sono altre:

Riteniamo che non sia stagione che mette al centro complicate riforme costituzionali, per cui sinceramente oggi non ci sono le condizioni. C'è un accordo sulla legge elettorale e su degli aggiustamenti comunque rilevanti sulle riforme. C'è l'esigenza di dare risposte ai problemi veri del paese: sviluppo, crescita, investimenti e soprattutto lavoro.

L'Italia, in definitiva, ha bisogno di altro in questa fase che il premier Conte ha definito di emergenza. Dagli altri alleati di governo, il Movimento 5 Stelle, non sono ancora arrivate prese di posizione, ma è facile immaginare che i pentastellati almeno in questa fase siano allineati col Partito Democratico.

Andrea Marcucci

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO