Istat, fatturato industria cala per la prima volta dal 2015. Inflazione stabile

produzione industriale 2019 in calo

Quello trascorso non è stato esattamente un buon anno per l’industria italiana: l’Istat con i dati diffusi oggi segnala che nel 2019 sono calati su base tendenziale sia il fatturato (-0,3%) sia i nuovi ordinativi (-1,9%). Per il fatturato è la prima diminuzione in termini annui dal 2015, per gli ordini si tratta invece della prima diminuzione annua dal 2014.

Più in dettaglio a dicembre scorso il fatturato dell'industria è calato del 3% su base mensile, mentre nel quarto trimestre del 2019 l'indice complessivo ha mostrato un -0,6% sul terzo trimestre. Se corretto per gli effetti di calendario, il fatturato totale dell’industria è diminuito dell'1,4% annuo, come sintesi di un -1,8% per il mercato interno e un -0,7% per quello estero.

Gli ordinativi hanno fanno registrare a dicembre +1,4% sul mese precedente e +1,9% nel quarto trimestre rispetto al terzo. Su base tendenziale, l'indice grezzo, a traino dal mercato interno (+12,6%), è salito fino al 6%.

Sempre oggi l’Istat ha diffuso anche i dati sull'inflazione che a gennaio 2020 ha fatto segnare +0,5% su base annua, sui livelli di dicembre, e +0,1% su base mensile, al lordo dei tabacchi. L'inflazione acquisita per l'anno in corso è pari a zero per l'indice generale così come per la componente di fondo.

Segnalata la dinamica opposta fra i beni energetici regolamentati e quelli non regolamentati con i primi che hanno avuto un calo più marcato e i secondi in decisa accelerazione. +0,6% annuo invece per il carrello della spesa, con prezzi stabili rispetto a dicembre 2019.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO