Coronavirus, Conte: "Garantiremo l'approvvigionamento alimentare e l'assistenza sanitaria"

"Siamo il primo Paese in Europa che ha deciso controlli più rigorosi e accurati".

conte su coronavirus

Aggiornamento ore 21:15 - Il Premier Giuseppe Conte oggi è stato ospite anche della trasmissione di Raidue "Che tempo che fa" in serata, dopo essere stato in collegamento con Raitre nel pomeriggio. Sempre in collegamento dalla sede della Protezione Civile, il Presidente del Consiglio, intervistato da Fabio Fazio, ha precisato, a proposito di una sua dichiarazione rilasciata a Lucia Annunziata e cioè che è stato "sorpreso dall'esplosione di casi di coronavirus in Italia":

"Ho visto che c'è stata già la speculazione politica di un esponente dell'opposizione. Essere stati sorpresi non vuol dire essere impreparati. La sorpresa è stata nel vedere il picco di contagiati"

Il Premier ha poi voluto rassicurare i cittadini che oggi hanno preso d'assalto i supermercati:

"Per quanto riguarda l'approvvigionamento alimentare non c'è motivo, non siamo di fronte a una carestia. Le comunità delle regioni interessate devono restare tranquille, perché assicureremo sia l'assistenza sanitaria, sia l'approvvigionamento alimentare"

Conte ha poi voluto precisare che l'Italia ha controllato tutti gli arrivi:

"Noi abbiamo presidiato i voli dall'estero. Pensi che solo a Fiumicino arrivano 50mila passeggeri al giorno. Noi li abbiamo sottoposti tutti alla termorilevazione. Non possiamo fare i tamponi a tutti quelli che arrivano da tutti gli scali. Ci sono anche gli arrivi con i pullman, parliamo di numeri enormi"

Conte: "Sorpreso dall'esplosione di casi di coronavirus in Italia"

Ore 18:00 - "Confesso che sono sorpreso da questa esplosione di casi": il Premier Giuseppe Conte non nasconde la sua sorpresa nell'assistere, nelle ultime ore, all'aumento di casi di italiani positivi al coronoravirus. Il Premier, però, ha cercato di rassicurare tutti e di far capire che il governo sta facendo il massimo per affrontare l'emergenza e contenere i contagi:

"Abbiamo già fatto 4mila controlli con il tampone. Siamo il primo Paese in Europa che ha deciso controlli più rigorosi e accurati e, sin dall'inizio, abbiamo optato per la linea di massima precauzione e rigore"

Il Presidente Conte ha anche aggiunto:

"Noi vogliamo delimitare i casi. Siamo in coordinamento stretto con i governatori del Nord, con Fontana, Zaia, e Fedriga. E abbiamo scelto la linea della massima precauzione. Adesso la linea sembrerebbe non pagare"

Poi ha detto che anche lui si sforza di seguire alcune regole per precauzione come lavare di frequente le mani. Quando gli è stato chiesto se è possibile un governo di unità nazionale per contrastare la diffusione del virus, Conte ha risposto:

"Di fronte all'emergenza non c'è distinzione tra maggioranza e opposizione, abbiamo sospeso la riunione del Consiglio dei ministri e io ho informato i leader dell'opposizione sui provvedimenti che stavamo adottando. Di fronte alla salute dei cittadini non ci deve essere distinzione di colori politici"

Poi Conte ha ammesso che "il numero di contagi potrà crescere, ma non dobbiamo spaventarci".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO