Coronavirus: in arrivo decreto per bloccare tasse, bollette e mutui in zone di quarantena

coronavirus decreto tasse mutui bollette

Il governo è pronto a varare un altro decreto per l’emergenza coronavirus. Dopo i provvedimenti relativi alla salute, sono in arrivo aiuti economici per le zone in quarantena. Saranno adottare, sostanzialmente, le stesse misure prese in casi di calamità naturali, come terremoti. Previsti, dunque, sospensione dei pagamenti di tasse, bollette e cartelle esattoriali. Inoltre, saranno sospese le rate dei mutui e sarà consentito un accesso più facile al Fondo di garanzia delle Pmi.

Secondo quanto riferiscono le agenzie di stampa, il governo ha convocato sindacati e aziende presso la sede del ministero del Lavoro. È da qui che vengono coordinati gli interventi a tutela dei lavoratori, sotto la guida dei tecnici del ministero dell’Economia. Il ministro Roberto Gualtieri si trova a riad, ma si sta interfacciando in continuazione con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Tra i primi provvedimenti ci sarà la sospensione dei pagamenti relativi ai tributi erariali ma anche quelli locali, oltre al versamento dei contributi previdenziali.

Smart working ampliato per i dipendenti pubblici

La ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, ha già annunciato a imprese, artigiani e sindacati l’estensione degli ammortizzatori sociali, inclusa la cassa integrazione in deroga per le imprese sotto i 6 dipendenti. Misura necessaria per difendere i lavoratori residenti nelle zone dei focolai di coronavirus, ma anche i pendolari che dovranno restare a casa a causa della chiusura delle aziende. La ministra per la Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone, ha fatto già sapere che si sta lavorando per ampliare il cosiddetto “smart working”, il lavoro agile per i dipendenti pubblici. Misure oltre i limiti di legge e i contratti collettivi, per evitare che l’Italia sia letteralmente paralizzata dall’emergenza.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO