Coronavirus, il viceministro Sileri: "Essere positivi non vuol dire essere malati"

Sileri, che è anche un medico affermato, spiega: "La stragrande maggioranza non si ammalerà e si negativizzerà".

Pierpaolo Sileri

Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, che è in prima linea nella gestione dell'emergenza coronavirus, tanto da essere andato di persona a prendere gli italiani che si trovavano a Wuhan, ha rilasciato stamane un'intervista a Radio anch'io su Rai Radio 1 e ha spiegato un concetto molto importante, cioè che "essere positivi al tampone del coronavirus non vuol dire essere malati".

Sileri, eletto con il MoVimento 5 Stelle, è prima di tutto un medico, laureato in Medicina e Chirurgia a Tor Vergata con lode, ha conseguito la specializzazione e il Dottorato di ricerca in Robotica e scienze informatiche applicate alla chirurgia, è chirurgo specializzato nelle patologie dell'apparato digerente, è direttore del Master II livello in "Chirurgia laparoscopica del colon-retto" sempre a Tor Vergata e ha contribuito a oltre 270 pubblicazioni scientifiche. Ha, insomma, un Cv di tutto rispetto come medico.

In radio Sileri ha spiegato:

"La stragrande maggioranza di quelli risultati positivi non si ammalerà e molto probabilmente, quando verrà ripetuto il tampone, si negativizzerà"

E poi ha chiarito come si sta comportando il governo:

"La nostra politica è stata quella di circoscrivere e conoscere, quanto più possibile, il territorio dove è partito il contagio. Il virus nella maggior parte dei casi è asintomatico, nell'85% dei casi i sintomi sono minimi o inesistenti, in pochi casi è necessario il ricovero in ospedale e in pochissimi in terapia intensiva. Se non hai la febbre gli scanner agli aeroporti sono inutili. Se stai bene e non hai sintomi, hai però meno possibilità di contagiare qualcuno"

Poi ha concluso:

"Aspettiamo i nuovi dati di oggi, sicuramente oltre alla parte sanitaria c'è una parte economica e di gestione dell'intero paese. Bisogna cercare di uniformare i protocolli di tutte le Regioni affinché ci sia una tranquillità. È una situazione che evolve giorno dopo giorno"

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO