Coronavirus, Crimi replica a Salvini: "Chi pensa al voto fa sciacallaggio"

Matteo Salvini cerca di approfittare della situazione di emergenza in Italia per chiedere il voto anticipato e sperare in un governo di unità per traghettare il Paese verso le elezioni, ovviamente senza il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle. Il leader della Lega lo ha ribadito anche questa mattina, prima di salire al Quirinale per incontrare il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ma dalla maggioranza hanno deciso di chiamare quel comportamento in modo molto preciso: sciacallaggio.

È il capo politico del Movimento 5 Stelle Vito Crimi a scagliarsi contro Matteo Salvini, pur senza nominarlo in modo diretto:

Pensare di andare al voto in un momento così delicato mi sembra il solito desiderio di chi ha tempo di straparlare e fare sciacallaggio su questioni serie, pensando solo ed esclusivamente al proprio tornaconto personale.

Crimi ribadisce, come sostengono le autorità sanitarie italiane e la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità, che l'Italia sta affrontando l'emergenza nel migliore dei modi, forse anche in modo più preciso rispetto ad altri Paesi europei:

L'Italia ha un governo, che sta lavorando seriamente e che in questo momento è concentrato a dare risposte efficaci rispetto alla diffusione del Coronavirus. Un governo nato con un atto di grande responsabilità a fronte della situazione di emergenza in cui il Paese rischiava di piombare a causa della crisi agostana innescata da qualche fenomeno da spiaggia.

E anche qui, pur senza nominarlo, Crimi si riferisce ancora una volta a Matteo Salvini, sempre più osannato dai suoi sostenitori anche in questo momento di crisi.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO