Coronavirus, Franceschini: "Nel settore turistico crollo delle prenotazioni, -70%. Corriamo ai ripari"

Il ministro dei Beni Culturali e del Turismo promette immediati provvedimenti per aiutare il settore.

Franceschini su coronavirus

Il ministro dei Beni Culturali e del Turismo Dario Franceschini, che è anche capo della delegazione del PD nel governo Conte 2, oggi ha incontrato le associazioni dei settori del cinema, dello spettacolo e del turismo, che sono quelli più colpiti e danneggiati dalla paura scaturita dal diffondersi del coronavirus. Il ministro, subito dopo il meeting, ai giornalisti ha detto:

"Ho incontrato i rappresentanti del mondo del turismo, del cinema e dello spettacolo. Il più colpito è quello del turismo con un crollo delle prenotazioni nelle strutture alberghiere, fino al 70%, che colpisce anche aree distanti dalla zona rossa"

E ha aggiunto:

"I dati che ci hanno dato gli alberghi e altre strutture ricettive sono disdette anche in zone che non sono zone colpite dalle ordinanze regionali. Per quanto riguarda il decreto di stasera abbiamo ragionato su delle proposte d'accordo con le categorie che adesso andranno discusse con il Consiglio dei Ministri, mi pare corretto parlarne dopo e non prima"

Poi ha assicurato che oggi stesso, in Consiglio dei Ministri, affronterà il problema con i suoi colleghi e prenderà immediati provvedimenti per aiutare i settori in crisi:

"Ne parleremo stasera in Consiglio dei ministri, pensiamo a delle misure specifiche perché è chiaro a tutti che sono stati toccati tanti settori, ma quello del turismo in particolare. Il provvedimento prevederà dilazione dei pagamenti, misure strutturali e poi il rilancio del sistema Paese anche con delle campagne di comunicazione"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO