Istat: a gennaio disoccupazione stabile al 9,8%, quella giovanile aumenta

Disoccupazione italia gennaio 2020

Disoccupazione stabile su base mensile a gennaio 2020, secondo quanto rileva l’Istat nei suoi dati preliminari per un tasso al 9,8% in linea con il dato di dicembre. Su base tendenziale, rispetto a gennaio 2019, la disoccupazione invece diminuisce dello 0,6%.

A gennaio di quest’anno gli occupati totali sono risultati pari a 23.312.000 per un tasso di occupazione al 59,1%, in flessione dello 0,1% sul precedente mese di dicembre.

Il numero di occupati in valore assoluto è calato a gennaio rispetto a dicembre di 40.000 unità (-0,2%), per una diminuzione che interessa sia gli uomini che le donne, sia i lavoratori dipendenti (-15.000) che indipendenti (-25.000) per tutte le fasce di età, tranne quella compresa tra i 35 e i 49 anni (+13.000).

Nell’ultimo trimestre dell’anno è aumentato lievemente il numero di persone in cerca di occupazione (+7.000) e sono calati gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-26 mila unità) ma il tasso di inattività nel primo mese dell’anno è stato pari al 34,4% tra i 15-64enni, lo 0,1% in più su dicembre mentre il dato è stazionario rispetto a gennaio dell’anno scorso.

Il tasso di disoccupazione dei giovani nella fascia d’età compresa tra 15 e 24 anni è cresciuto invece al 29,3%, lo 0,6% in più nel confronto con dicembre 2019 ma il 2,4% in meno su base annua.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO