Coronavirus, a sorpresa la Federal Reserve taglia i tassi di mezzo punto

La decisione è giunta in una riunione straordinaria.


A sorpresa è arrivata una reazione al coronavirus, che ormai tocca anche gli Stati Uniti, da parte della Federal Reserve, che, in un riunione non calendarizzata del Federal Open Market Committee, il comitato di politica monetaria della banca centrale Usa, ha deciso di tagliare i tassi di mezzo punto, facendo così scendere il costo del denaro all'1-1,25%. Una decisione del genere non veniva presa dalla Fed dal 2008, quando gli Usa erano in piena crisi finanziaria.

La Fed ha però sottolineato che i fondamentali dell'economia restano solidi, ma considerato che il coronavirus pone comunque dei rischi all'attività economica, è stata presa questa decisione con l'obiettivo di tutelare la massima occupazione e della stabilità dei prezzi. Poi ha aggiunto:

"La Fed sta monitorando da vicino gli sviluppi e le implicazioni per l'outlook economico e userà i suoi strumenti e agirà in modo appropriato per sostenere l'economia"

La reazione delle Borse è arrivata immediatamente, ma dopo un'ora la situazione è tornata di nuovo comn gli indici in calo.

In Europa Christine Lagarde della BCE ha detto che ci saranno eventuali interventi per contrastare il contraccolpo economico della malattia.

Negli Usa ci si aspettava una mossa dalla Fed, ma solo alla prossima riunione ufficiale, non con una riunione straordinaria come quella che è avvenuta oggi. Già ieri la banca d'affari Goldman Sachs aveva aggiornato le sue previsioni scontando un taglio dei tassi Fed cumulato di 100 punti base da qui a giugno.

Federal Reserve

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO