Coronavirus, da domani scuole e università chiuse in Italia fino al 15 marzo

coronavirus governo conte chiusura scuole cinema teatri

AGGIORNAMENTO ore 20.30 - Il premier Giuseppe Conte conferma la chiusura di scuole e università in tutta Italia da domani fino al 15 marzo in via prudenziale: "Abbiamo preso questa decisione dopo aver consultato il professor Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di Sanità, lasciando valutare agli esperti come sta evolvendo" la diffusione del Covid-19 "e le valutazioni finali". La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina spiega che "per il governo non è stata una decisione semplice, abbiamo aspettato il parere del comitato tecnico scientifico e abbiamo deciso di sospendere le attività didattiche".

Anche il Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi conferma: "Sino al 15 marzo è disposta la sospensione delle attività didattiche e curriculari delle università e delle istituzioni AFAM italiane, le quali nell’esercizio della loro autonomia potranno garantire come già avvenuto in molti atenei la formazione con modalità a distanza. Gli atenei continuano a sviluppare tutte le attività di ricerca e a garantire tutti gli altri servizi agli studenti nel rispetto delle disposizioni del Ministero della Salute". Scuole e università resteranno chiuse anche al personale amministrativo nelle cosiddette zone rosse.

La notizia della serrata di scuole e atenei era già circolata nel pomeriggio, prima che fosse ufficiale. Il presidente del Consiglio in proposito ha parlato di "un'improvvida fuga di notizie. Attendevamo il parere degli esperti dell'Istituto superiore di Sanità" ribadendo poi che la "trasparenza" resta "la regola di azione" del governo. "Voglio firmare il Dpcm con tutte le misure già stasera" ha aggiunto il premier.

AGGIORNAMENTO ore 15.00 - In quello che potrebbe essere un eccesso di cautela, la Ministra dell'istruzione Lucia Azzolina ha precisato alla stampa che la decisione ufficiale sarà resa nota nel corso del pomeriggio odierno, anche se sembra ormai evidente che la chiusura di tutte le scuole e le università in Italia sia la mossa più adatta in questo momento, come suggerito dal comitato scientifico all'esecutivo di Giuseppe Conte.

AGGIORNAMENTO ore 14.00 - L'ufficialità è arrivata. L'esecutivo di Giuseppe Conte ha disposto la chiusura di tutte le scuole e le università del Paese a partire da domani, mercoledì 5 marzo 2020.

13.40 - Secondo quanto riferisce l’Ansa, il governo guidato da Giuseppe Conte sta valutando la chiusura di tutte le scuole d’Italia per l'emergenza coronavirus. La decisione potrebbe divenire esecutiva già da domani o al più tardi da lunedì prossimo: c’è la conferma della riflessione da parte di fonti governative, che puntualizzano, però, che ancora non sia stata presa una decisione ufficiale. Il premier Conte è in riunione con i ministri per valutare il parere del Comitato scientifico istituito dallo stesso esecutivo e che consiglia di fermare tutte le manifestazioni pubbliche, incluse quelle sportive, per i prossimi 30 giorni.

Si valuta anche la chiusura, oltre che degli stadi di calcio (si giocherebbe a porte chiuse) di cinema e teatri. Sul tavolo della riunione anche misure più stringenti in ambito di sanità pubblica oltre che le misure economiche necessarie a fronteggiare i danni che l’emergenza coronavirus sta riversando sul tessuto produttivo. Alle 16 è in programma l’incontro con le parti sociali.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO