Dieci domande a Berlusconi. E il Premier attacca Repubblica

Ma il premier non risparmia Repubblica. Dopo il battibecco con Claudia Fusani, Berlusconi attacca il quotidiano di Ezio Mauro: "Vergognatevi". Replica così a Gianluca Luzi che aveva chiesto al Presidente del Consiglio se aveva intenzione di rispondere in Parlamento anche alle dieci domande poste nei giorni scorsi dal vicedirettore Giuseppe D'Avanzo.

Quali? Eccole:

"Signor Presidente, come e quando ha conosciuti il padre di Noemi Letizia?"; "Nel corso di questa amicizia, quante volte vi siete incontrati e dove?"; "Come descriverebbe le ragioni della sua amicizia con Benedetto Letizia?"; "Perchè ha discusso delle candidature con Letizia che non è neanche iscritto al Pdl?"; "Quando ha avuto modo di conoscere Noemi Letizia?"; "Quante volte ha avuto modo di incontrare Noemi Letizia e dove?"; "Lei si occupa di Noemi e della suo futuro e sostiene economicamente la sua famiglia?"; "E' vero che lei ha promesso a Noemi di sostenere la sua carriera nello spettacolo e nella politica?"; "Veronica Lario ha detto che lei "frequenta minorenni". Ce ne sono altre che incontra o "alleva"?"; "Sua moglie dice che non sta bene e che andrebbe aiutato. Quali sono le sue condizioni di salute?".

Al centro degli interrogativi, la vicenda di Noemi Letizia (la diciottenne che chiama Papi il Presidente del Consiglio), il suo compleanno, i rapporti col Premier, il suo futuro in politica e gli attacchi di Veronica Lario. Un mix di pubblico e privato che di fatto, però, chiama Berlusconi (in quanto personaggio pubblico e capo del Governo) a far luce sulle zone d'ombra di questa anomala situazione. Una verità attesa che, secondo molti, tuttavia, difficilmente arriverà.

  • shares
  • Mail
87 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO