Coronavirus, Regione Lombardia: "È una corsa contro il tempo"

L'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, è intervenuto questa mattina a SkyTg24 per fare il punto della situazione sull'emergenza coronavirus COVID-19 nella Regione, utilizzando toni non proprio tranquilli:

È una corsa contro il tempo perché questo virus si sta sviluppando con una velocità impressionante, anche al di sopra delle nostre previsioni e dei dati che arrivavano dalla Cina. Il 28 di febbraio, quindi otto giorni fa, avevamo 50 persone in terapia intensiva e ieri ne avevamo 244. Stiamo facendo una corsa enorme anche nell’aprire nuovi posti di terapia intensiva.

La situazione in Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna è ben diversa da quella del resto del Paese, dove si continuano a registrare dei casi di positività al coronavirus COVID-19 ma non di focolai, e la preoccupazione di Gallera è più che giustificata. I posti letto, se ne parla ormai da giorni, continuano a scarseggiare:

Ogni giorno abbiamo duecento persone che arrivano in pronto soccorso da ricoverare con delle situazioni critiche, quindi vuole dire che ogni giorno dobbiamo trovare duecento posti letto in più.

Da lunedì in tutta la Lombardia sarà disposto lo stop a tutte le visite non urgente presso gli ambulatori, così come ormai da giorni si stanno rimandando tutti gli interventi chirurgici non urgenti, così da recuperare più posti letto possibile:

Abbiamo bloccato le attività ambulatoriali da lunedì prossimo, ma ormai da 10 giorni abbiamo ridotto al lumicino le attività chirurgiche programmate. Stiamo recuperando nelle sale operatorie nuovi posti di terapia intensiva, proprio perché nel giro di pochi giorni i pazienti che sono in terapia intensiva sono aumentati a dismisura.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO