Di Maio: "Non possiamo tollerare discriminazioni ai danni dell'Italia e degli italiani"

Il ministro degli Esteri ha messo in chiaro le cose con i suoi colleghi europei.

Di Maio rientro italiani da wuhan 3 febbraio 2020

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio oggi è stato al Consiglio degli Affari Esteri e ha poi rilasciato delle dichiarazioni ai giornalisti che ha riportato anche sui suoi account social dicendo che non si può discriminare l'Italia, i suoi abitanti e i suoi prodotti, per il problema del coronavirus.

Di Maio ha infatti spiegato ai suoi follower:

"Oggi ho chiarito ai Paesi europei che non possiamo tollerare nessuna discriminazione ai danni dell’Italia e degli Italiani. È inaccettabile ad esempio che alcuni Stati richiedano il bollino 'virus free' sui prodotti del Made in Italy o che ci siano navi da crociera che vengono bloccate, semplicemente perché ci sono italiani a bordo. In queste ore sono al telefono con i ministri degli Esteri dei Paesi in cui stanno avvenendo questo genere di episodi o se ne ha sentore"

E ha aggiunto:

"Questa mattina, al Consiglio degli Affari Esteri, l’ho detto chiaramente: dimostriamo con i fatti che apparteniamo a un’Unione Europea solidale e forte. È doveroso collaborare e non discriminare. Ai miei colleghi europei ho ribadito che tutta la nostra esperienza sul coronavirus, l’esperienza e le informazioni del nostro personale sanitario e dei nostri amministratori locali è a disposizione di tutti i Paesi del mondo, in particolare dei partner europei. Sappiamo bene che il momento non è semplice, ma stiamo dando il massimo"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO