Spadafora: "Si è giocato per gesto irresponsabile Lega Serie A. Il Calcio si sente immune da regole"

Vincenzo Spadafora giocare in serie a da irresponsabili

Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora (M5S) dopo lo scontro avuto in mattinata con la Lega Seria A (che l’ha spuntata) sbotta: "Oggi si è giocato per un gesto irresponsabile della Lega di Serie A e del suo presidente Dal Pino".

Intervenuto a "90° minuto" Spadafora non le manda a dire, pur riconoscendo che nel DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) licenziato ieri per far fronte alla diffusione del coronavirus "c'è ancora la disposizione delle porte chiuse, ma stiamo consigliando agli italiani di stare a casa".

Secondo il ministro "il mondo del calcio si sente immune da regole e sacrifici". La Lega Serie A ha avuto in realtà gioco facile nel far valere le sue ragioni proprio poggiando sulla decisione delle porte chiuse. Come dire: se il governo non voleva far giocare i recuperi della 26esima giornata di Serie A nemmeno senza pubblico, allora lo doveva mettere nero su bianco nel decreto.

Spadafora aveva chiesto alla Federazione italiana gioco calcio (Figc) di valutare uno stop immediato del campionato, sostenuto dal presidente dell’Associazione italiana calciatori (Aic) Damiano Tommasi: "Stamattina ho scritto a Giuseppe Conte, Vincenzo Spadafora, Giovanni Malagò. Gabriele Gravina, Paolo Dal Pino, Mauro Balata e Francesco Ghirelli. Fermare il calcio è l'atto più utile al Paese in questo momento. Le squadre da tifare stanno giocando nei nostri ospedali, nei luoghi d’emergenza". Poi è stato deciso comunque di giocare.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO