Renzi e Salvini d’accordo: tutta l’Italia sia zona rossa

renzi e salvini tutta italia zona rossa

Matteo Renzi nella sua ultima enews pungola il presidente del Consiglio sull’emergenza coronavirus. Secondo il leader di Italia Viva, di fronte alla crisi anche economica legata alla diffusione del Covid-19 tutta l’Italia va considerata come zona rossa sennò si crea confusione.

"Le misure che sono state prese sono state comunicate come molto dure. Ma non lo sono. Anzi, io credo che, nei prossimi giorni, servirà altro. Il virus sta correndo molto più velocemente dei nostri decreti. Personalmente, credo che ormai tutta Italia debba essere considerata come una zona rossa. Altrimenti diamo un messaggio contraddittorio. E questo vale anche a livello economico".

Secondo l’ex premier: "Tutto il Paese soffre il crollo economico, non solo i focolai. Sappiamo che il problema di questo virus non è la letalità ma i danni che arreca alle strutture sanitarie, perché diffondendosi velocissimo porta al collasso il sistema della terapia intensiva. E per questo dobbiamo limitare il contagio sanitario. Ma il contagio economico non è arrestabile. Dunque c’è solo una zona rossa, si chiama Italia. Interveniamo subito".

Crollo borse, Milano -11%

Stamattina Renzi su Twitter, dopo la drammatica apertura delle Borse europee, tra difficoltà a fare prezzo e crolli teorici a doppia cifra, aveva ricordato che lui l'aveva detto: "Tra le altre cose nel video di ieri avevamo chiesto di anticipare provvedimenti sull'apertura odierna della Borsa di Milano. È antipatico dire 'L'avevamo detto'. Ma anche gli antipatici talvolta andrebbero ascoltati...". Certo, magari senza voler fare a tutti i costi i primi della classe.

Piazza Affari cede oltre l’11%, maglia nera in Europa mentre lo spread BTP-Bund vola su quota 220 punti base. Ma sono tutte le borse mondiali a calare a picco, sui timori legati alla diffusione del coronavirus, e quelle asiatiche sono le prime a risentire oggi 9 marzo del crollo del petrolio scatenato dalla guerra dei prezzi tra i paesi produttori. Il prezzo del greggio è infatti calato del 30%, sui livelli del 1991, mentre il prezzo del bene rifugio per eccellenza, l’oro, è salito a 1.702,56 dollari l’oncia, ai massimi da fine 2012.

Salvini: la salute degli italiani prima di tutto

A pensarla esattamente come Renzi sull’estensione della zona rossa a tutt’Italia è il segretario della Lega Matteo Salvini: "Ospedali in tilt, contagi in crescita, rivolte ed evasioni nelle carceri, crollo in Borsa, risparmi persi. Ho sentito gli alleati, ho telefonato al presidente Conte per chiedere un incontro. Sono vicino a tutte le persone che soffrono e che sono spaventate, insieme possiamo superare questo momento".

Perciò, secondo l’ex vicepremier "serve mettere in sicurezza il Paese estendendo le misure di emergenza sanitaria della cosiddetta zona rossa a tutto il territorio nazionale, la salute degli italiani viene prima di tutto" ma vanno tutelati anche la produzione e il lavoro. Per Salvini "sia a livello di governo italiano che a livello di Europa e Banca Centrale Europea, deve essere data totale copertura economica a garanzia di imprese, posti di lavoro, risparmi, spese sanitarie. A qualsiasi costo e usando qualsiasi cifra serva. subito".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO