Coronavirus, ministra Catalfo: "Nessuno perderà il lavoro"

A poche ore dalla chiusura quasi totale dell'Italia, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Nunzia Catalfo è intervenuto pubblicamente per rassicurare i milioni di lavoratori che dalle prime ore di oggi sono costretti a rimanere a casa. Ospite di Radio Anch'Io su RadioUno, la ministra ha anticipato le misure che il governo sta studiando in queste ore, come anticipato anche dal premier Conte nelle ultime ore:

Nessuno perde il lavoro perché saranno tutti tutelati dagli ammortizzatori sociali. Quindi tutti i settori che in questo momento sono chiusi per ovvi motivi, dal piccolo artigiano o altri, tutti, anche con un solo dipendente, saranno tutelati.

L'esecutivo di Conte sta pensando anche alle partite IVA e ai lavoratori autonomi, generalmente poco o nulla tutelati:

Anche per le partite Iva e per gli autonomi stiamo elaborando un indennizzo che li possa sostenere in questo momento di emergenza. Così come per tutti i liberi professionisti si sta dando la possibilità alle Casse di previdenza di poter prevedere delle misure di sostegno al reddito e di welfare.

Misure a tratti ridicole - la ministra ha stimato cifre intorno ai 500/600 euro - ma che dovrebbero garantire un sostentamento base considerando che sarà prevista anche la sospensione del pagamento di bollette, tributi e mutui.

Per le famiglie e i bambini costretti a casa, l'esecutivo sta valutando un congedo fino a 15 giorni per entrambi i genitori:

Stiamo elaborando un congedo parentale speciale che dovrebbe durare dai 12 ai 15 giorni che possono usare in alternativa la mamma o il papà parametrato fino ai 12 anni del bambino e senza limiti d’età per figli disabili gravi.

Maggiori dettagli saranno resi noti nelle prossime ore.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO