Coronavirus, l’ordine della Raggi: "Fermare e controllare tutti i veicoli di Roma"

coronavirus raggi roma macchine

Nuovo giro di vite dal Campidoglio per l’emergenza coronavirus: da domani e fino a nuova diversa disposizione entreranno in vigore nuove disposizioni per la polizia di Roma Capitale. "Fermare tutti i veicoli e non semplicemente a campione al fine di verificare la legittimità degli spostamenti": è questo il diktat della sindaca Virginia Raggi, che in questi giorni ha potuto verificare personalmente che vi siano ancora tante persone in giro per Roma senza giusta motivazione.

"Devono essere preventivamente essere predisposti imbuti delimitati con coni flessibili - si legge nelle nuove disposizioni del Campidoglio - I veicoli devono essere tutti accodati e devono essere tutti sottoposti al controllo. La eventuale fila di vetture deve interrompersi solo in presenza di evidente situazione di pericolosità per la sicurezza della circolazione".

Raggi: "Non so più cosa dire, arriverà l'esercito"

Nei giorni scorsi, la stessa sindaca Raggi ha avuto modo di richiamare in prima persona alcuni cittadini romani che hanno preso per così dire “alla leggera” le disposizioni governative per l’emergenza coronavirus. Oggi, tramite la sua pagina Facebook ufficiale, la prima cittadina della capitale ha fatto un nuovo appello: "Dopo aver ricevuto tantissime vostre segnalazioni sono venuta questa mattina al Parco della Caffarella. Ci sono persone che corrono, attività ancora consentita, ma ce ne sono ancora troppe che passeggiano, prendono il sole, sono in giro con gli amici.
Forse - continua Raggi - non è chiara la gravità della situazione: invito tutti a guardare le immagini di Bergamo, dove in questi giorni l'Esercito sta portando via le bare di chi ha contratto il Coronavirus, perché ormai nei cimiteri del luogo non c'è più posto. Le persone che si ammalano, voglio ricordarlo, spesso non possono essere ricoverate negli ospedali o in terapia intensiva, perché ormai i numeri dei positivi è molto alto.
Dobbiamo darci una regolata adesso, o progressivamente arriverà l’Esercito e verrà tolta anche la possibilità di fare jogging. Dobbiamo fermare questa pandemia. Dipende da noi. A chi non l’ha capito io non so più cosa dire. Stanno fioccando le denunce: ieri abbiamo denunciato alcune persone che erano andate a passeggiare come se nulla fosse. Non funziona così – conclude - Dobbiamo essere più rispettosi gli uni degli altri e soprattutto dobbiamo agire come una comunità che si deve proteggere e deve bloccare il contagio. State a casa, soprattutto per il bene delle persone fragili che devono essere protette"
.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO