Il Fondo Monetario internazionale elogia l'Italia. Ma per il 2020 prevede -0,6% di Pil

Il debito pubblico salirà al 137% del Pil il deficit al 2,6%.

FMI rivede stime di crescita al ribasso

Il Fondo Monetario Internazionale ha reso note le sue stime per il Prodotto interno lordo, il deficit e il debito pubblico dell'Italia in questo tribolato 2020, rovinato drasticamente dal diffondersi del coronavirus. Tuttavia l'FMI ha prima di tutto voluto elogiare le autorità italiane per come hanno risposto alla crisi e raccomanda "azioni coordinate regioni e internazionali per affrontare gli effetti della pandemia".

L'FMI, inoltre, ritiene che, quando finalmente la crisi sanitaria sarà passata (e purtroppo per ora non si può prevedere entro quanto), sarà necessario un "ampio pacchetto di misure per aumentare il potenziale di crescita". Evidenzia anche come l'Italia, nel caso in cui la diffusione del virus dovesse continuare, rischi una ulteriore contrazione dell'attività economica e impossibile riaccendersi "del nesso tra debito sovrano e banche".

Per quanto riguarda le previsioni per questo 2020, l'FMI prevede un calo del Pil italiano dello 0,6%, mentre il debito pubblico salirà al 137% del Pil e il deficit salirà al 2,6%.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO