Coronavirus, Viminale: 6.623 persone sanzionate in 24 ore e 29 positivi in giro

Circolare Viminale su spostamenti consentiti

A più di tre settimane dall'entrata in vigore delle misure restrittive non accennano a diminuire le sanzioni che vengono elevate dalle forze dell'ordine di giorno in giorno. Il bollettino diffuso quotidianamente dal Ministero dell'Interno non ha subito grandi modifiche neanche dopo l'inasprimento delle sanzioni, avvenuto col DPCM del 25 marzo scorso.

Nella sola giornata di ieri sono stati eseguiti 156.962 controlli di persone fisiche: 6.623 persone sono state sanzionate per aver violato le misure restrittive, mentre 58 persone sono state denunciate per aver fornito alle autorità false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprie o di altri.

Purtroppo durante i controlli sono emersi anche 29 casi di persone che, pur risultate positive al coronavirus COVID-19 e quindi obbligate a rimanere in casa per evitare di diffondere l'epidemia, si erano allontanati dalla propria abitazione.

Più bassi, invece, sono i numeri legati alle attività e agli esercizi commerciali, che rischiano più di una semplice sanzione. Su un totale di 58.481 controlli effettuati nella sola giornata di domenica 29 marzo 2020 sono state elevate 83 sanzioni. 9 esercizi commerciali sono stati chiusi per un massimo di 5 giorni, mentre per altri 9 è stato necessario applicare la stazione più dura: chiusura immediata per un massimo di 30 giorni, come previsto dall'articolo 4 del decreto legge del 25 marzo 2020.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO