Coronavirus, Trump: "Senza chiusura oltre 2 milioni di morti negli USA"

trump coronavirus

Il presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, ha parlato dell’emergenza coronavirus in collegamento telefonico con 'Fox and Friends'. L’inquilino della Casa Bianca ha spiegato così lo stop delle attività imposto dall’emergenza: "Se non avessimo chiuso, se avessimo continuato a fare ‘business as usual’ avremmo rischiato 2,2 milioni di morti". "Abbiamo la migliore economia di sempre - ha aggiunto - ma a un certo punto ci hanno detto, guardate c'è un virus e abbiamo dovuto chiudere".

Nei giorni scorsi i quotidiani a stelle e strisce, per via della velocità con cui si stanno diffondendo i contagi, hanno sottolineato che l’emergenza sarà ben più grave delle altre zone maggiormente colpite nel mondo. In particolare, New York rischia di superare rapidamente Wuhan e la Lombardia. Trump spiega così l’alto numero di casi: "Stiamo testando centinaia di migliaia di persone, facciamo più test di tutti gli altri Paesi per questo abbiamo più casi. Abbiamo un tasso di mortalità molto basso rispetto agli altri Paesi", ha aggiunto.

Esattamente come sottolineato già dagli altri capi di stato colpiti dall’emergenza COVID-19, anche Trump ha sottolineato che la lotta contro questo virus sia "una guerra contro un nemico invisibile", ma confermando al contempo di essere fiducioso sulla vittoria finale, nonostante le precedenti amministrazioni – accusa – gli abbiano lasciato un sistema fallimentare e "senza munizioni".

Trump: "Italia e Spagna hanno bisogno di ventilatori"

Contestualmente, il presidente degli USA ha anticipato che telefonerà a Vladimir Putin per fare il punto anche con lui sull’emergenza e confrontarsi sull’energia e "rapporti commerciali". "È importante andare d'accordo con i russi, lo dicevo anche durante la campagna elettorale, è con altri Paesi che abbiamo i problemi. Putin solleverà la questione sanzioni? Probabilmente sì", ha poi ammesso Trump. Infine, l’inquilino della Casa Bianca ha parlato anche di quanto sta accadendo in Europa per via dell’emergenza coronavirus: "L'Italia ha bisogno di ventilatori polmonari, la Spagna ha bisogno di ventilatori, e questi due Paesi sono stati colpiti duramente".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO