Coronavirus, morto il poliziotto Guastamacchia. Era nella scorta di Conte

È il Sostituto Commissario della Polizia di Stato Giorgio Guastamacchia di 52 anni.

Morto per coronavirus poliziotto della scorta del Premier

È morto a Roma, presso il Policlinico di Tor Vergata, il Sostituto Commissario della Polizia di Stato Giorgio Guastamacchia, poliziotto di 52 anni che aveva fatto parte della scorta del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dei suoi predecessori. Si è spento a causa delle complicazioni di una polmonite da coronavirus. Si era ammalato a metà marzo e ora lascia la moglie e due figli.

Secondo quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi, Guastamacchia non aveva avuto contatti diretti con il Premier Conte nelle settimane precedenti al ricovero e non aveva viaggiato sull'auto del Presidente del Consiglio.

Appena appresa la notizia della morte del poliziotto sono arrivati messaggi di cordoglio e di vicinanza alla famiglia da parte del Capo della Polizia Franco Gabrielli, ma anche da parte di alcuni ex Premier. Paolo Gentiloni ha commentato:

"Ricordo Giorgio Guastamacchia, poliziotto esemplare, vittima del Covid-19 e mi unisco al dolore della sua famiglia e dei colleghi del sevizio scorte"

Matteo Renzi, oggi fondatore di Italia Viva, ha scritto:

"Un signor professionista: garantiva la sicurezza, in un ruolo delicato, con il sorriso sulle labbra e con una dedizione straordinaria. Le condoglianze alla sua famiglia e a tutta la grande famiglia della Polizia di Stato. Ciao Giorgio"

E l'ex portavoce e capo ufficio stampa di Renzi, Filippo Sensi, oggi deputato del PD, ha

"Dopo Paolo, Giorgio. Stavolta per il #coronavirus. Il dolore più acuto per tutta la squadra, per chi lo ha amato, per chi ha avuto il privilegio di averlo amico o anche semplicemente di conoscere il suo sorriso, l’ironia, il valore. Piango"

Nel pomeriggio è arrivato anche un messaggio da parte del Premier Conte:

"Nella giornata di oggi è venuto a mancare Giorgio Guastamacchia, sostituto commissario addetto al mio servizio di protezione, di soli 51 anni. Nei giorni scorsi era stato ricoverato a Roma dopo aver contratto il virus Covid-19.
Per tutti noi che l’abbiamo conosciuto, per i colleghi del servizio di protezione, per i dipendenti della Presidenza del Consiglio, è un momento di grande dolore.
Ci stringiamo alla signora Emanuela, ai suoi figli e ai suoi cari, per esprimere loro i nostri sentimenti di commossa vicinanza.
Rimarrà in me indelebile il ricordo della sua dedizione professionale, dei suoi gesti generosi, dei suoi sorrisi ravvivati da un chiaro filo di ironia"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO