Coronavirus in Sicilia: arrivate 40 tonnellate di dispositivi di protezione acquistati dalla Regione

Una nuova ondata di materiale sanitario dalla Cina all'Italia per far fronte a questa epidemia di coronavirus COVID-19 è giunta questa mattina con un aereo cargo presso l’Aeroporto Internazionale di Palermo "Falcone Borsellino". 40 tonnellate di dispositivi di protezione destinati alla Regione Sicilia a cui seguiranno altri carichi nei prossimi giorni.

Il carico arrivato dalla Cina, acquistato grazie alla collaborazione della UPMC in Italia-ISMETT, il colosso multinazionale che sta investendo nel Paese asiatico, include mascherine chirurgiche, guanti, occhiali protettivi, camici, copricapo e gambali che saranno distribuiti nelle prossime ore in tutta la Sicilia, come annunciato in mattinata dal Presidente della Regione Nello Musumeci:

Appena abbiamo compreso la difficoltà del Dipartimento Protezione Civile nazionale nel far fronte alle richieste di tutte le Regioni e ci siamo mossi per trovare un rimedio e dare risposta a tutti. Ci son volute più di due settimane di lavoro e confesso che fino all’ultimo abbiamo temuto che l’importante acquisto potesse saltare. Nel frattempo, abbiamo avuto contatti anche con aziende siciliane e spero che presto arrivino altri analoghi risultati. Intanto, questo primo materiale sarà distribuito già da subito per garantire tutela e sostegno al personale medico e sanitario impegnato in prima linea nei nostri ospedali. È una iniziativa portata avanti nella leale collaborazione con lo Stato, a cui il mio governo non si è mai sottratto.

Nel corso dei prossimi giorni arriveranno in Italia anche attrezzature destinate ai reparti di terapia intensiva della Sicilia, con particolare attenzione alle strutture dedicate ai malati di COVID-19.

Posted by Nello Musumeci on Saturday, April 4, 2020
  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO