Conte: "Più rispetteremo le regole, più presto usciremo dall'emergenza"

"Più rispetteremo le regole, più presto usciremo dall'emergenza". È il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte a ribadirlo nel corso di un'intervista concessa in queste ore all'emittente statunitense NBC sull'emergenza da coronavirus COVID-19 che ha colpito duramente l'Italia prima di gran parte del resto del Mondo.

Negli Stati Uniti l'epidemia è arrivata più tardi e, complice anche le resistenze del Presidente Donald Trump a scendere a patti con la realtà dei fatti, ad oggi la situazione è grave. Anche per questo le parole di Conte, preso da esempio anche dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, potrebbero servire a spingere i cittadini USA a fidarsi più di chi è già passato in una situazione simile anziché ascoltare le farneticazione di un leader come Trump che si è dimostrato inadeguato a guidare un Paese in una situazione di così grave emergenza.

Il messaggio più importante da dare ai nostri cittadini è: "state a casa il più possibile". E se c'è la necessità di uscire, per lavoro o per fare la spesa, rispettate le regole di sicurezza. Stiamo chiedendo alla nostra gente un grande sacrificio, ne sono consapevole, ma questa è l'unica strada per batteria la pandemia insieme. Più rispetteremo le regole, più presto usciremo dall'emergenza.

Conte ribadisce anche alla NBC che il lockdown in Italia non ha ancora una data certa di scadenza:

In questo momento non possiamo dire quando il lockdown finirà. Noi stiamo seguendo le indicazioni del comitato tecnico scientifico. L'Italia è stata la prima nazione ad affrontare l'emergenza. La nostra risposta forse non è stata perfetta, ma noi abbiamo agito al meglio sulla base della nostra conoscenza e il modello Italia ora è stato preso a riferimento da altri Paesi e riconosciuto anche dall'OMS.

Il premier non si sbilancia su come potrà avvenire la riapertura graduale in Italia:

In questo momento dobbiamo mantenere le misure, noi tutti stiamo combattendo contro questo potente nemico invisibile. Tutte le nazioni al mondo stanno lottando e noi siamo tutti in trincea.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO