Crimi: "Fino a 25mila euro di credito per le Pmi. Scuola? Esami vanno fatti"

crimi pmi

Vito Crimi, senatore e leader politico del Movimento 5 Stelle, è stato ospite stamane delle frequenze di RTL. "È stata una lunga domenica e anche una lunga notte", ha dichiarato l’esponente penta stellato, che ha anticipato nuovi provvedimenti economici in favore di famiglie e imprese per far fronte all’emergenza coronavirus. "Sicuramente su una cosa siamo fermi - ha sottolineato Crimi - cioè deve essere consentito alle pmi una piccola erogazione di credito. Abbiamo pensato fino all'importo di 25mila euro, totalmente garantita dallo Stato e che non preveda alcun tipo di valutazione da parte della banca. Questo significa erogazione diretta a richiesta senza valutazione se non quella della necessità di avere liquidità".

Crimi: "Scuola? Tutti ammessi agli esami, ma non tutti promossi"

Dopo l’intervista rilasciata ieri sera dalla ministra dell’Istruzione Luciana Azzolina da Fabio Fazio, il leader del M5S ha parlato anche di scuola, ribadendo che non ci saranno promozioni per tutti, ma solo “ammissioni” agli esami, aggiungendo che "se riusciamo a rientrare a scuola entro il 18 maggio, anche in modalità semplificata gli esami si potranno svolgere". In caso contrario, scatterà una sorta di piano B e "si prenderanno decisioni per modalità ancora più semplificate. La sola cosa certa è l'ammissione". Sono al vaglio diverse soluzioni per gli esami di licenza media e scuole superiori, dove le commissioni avranno un solo componente esterno.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO