Coronavirus in UK, il premier Boris Johnson è in terapia intensiva

Il premier britannico Boris Johnson è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva del St Thomas Hospital di Londra, dopo esser giunto ieri nella struttura ospedaliera per il persistere dei sintomi provocati dal coronavirus COVID-19.

Le voci sul peggioramento delle condizioni di salute di Johnson, che dieci giorni fa aveva annunciato di essere positivo al nuovo coronavirus dopo aver sottovalutato per settimane la gravità dall'epidemia, si rincorrevano ormai da ore.

Downing Street aveva precisato che il trasferimento di Johnson in ospedale era legato a dei semplici accertamenti, ma col passare delle ore la stampa britannica aveva iniziato ad unire i punti e neanche un tweet pubblicato dall'account del premier nella giornata di oggi - "Sono in buone condizioni e in costante contatto col mio team per lavorare insieme nel combattere questo virus e tenere tutti al sicuro" - non aveva fatto convinto.

In serata è arrivata la conferma di Downing Street: Boris Johnson è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva e ha affidato la guida del Regno Unito al Primo Segretario di Stato Dominic Raab.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO