COVID-19, la mancata zona rossa nella Bergamasca. Gallera ammette: "La Regione poteva farlo"

La Regione Lombardia avrebbe potuto istituire subito una zona rossa tra i comuni di Nembro e Alzano Lombardo, in provincia di Bergamo, nella prima fase dell'epidemia di coronavirus COVID-19 ed evitare così una strage.

Nello scambio di accuse tra la Regione Lombardia, che voleva affidare al Governo la responsabilità di una decisione simile, e il governo di Giuseppe Conte, che ha sempre sostenuto l'autonomia delle Regioni su decisioni simili, in queste ore l'assessore al Welfare Giulio Gallera ha fatto una prima ammissione:

Avremmo potuto farla noi? Ho approfondito e effettivamente c'è una legge che lo consente.

È quello che il governo Conte ha ribadito per giorni, in quelle delicate e concitate prime giornate di epidemia in Italia e prima ancora dei DPCM che hanno chiuso l'Italia, ma il governatore Attilio Fontana non sembrava voler sentire ragioni e, mentre il virus si diffondeva in modo capillare grazie anche a quei focolai, rinnovava gli appelli al governo affinché si occupasse di inasprire le misure di contenimento nel territorio da lui amministrato.

La legge 883 del 1978 è chiarissima. L'articolo 32, "funzioni di igiene e sanità pubblica e di polizia veterinaria", recita:

Il Ministro della sanità può emettere ordinanze di carattere contingibile e urgente, in materia di igiene e sanità pubblica e di polizia veterinaria, con efficacia estesa all'intero territorio nazionale o a parte di esso comprendente più regioni [...] Nelle medesime materie sono emesse dal presidente della giunta regionale e dal sindaco ordinanze di carattere contingibile ed urgente, con efficacia estesa rispettivamente alla regione o a parte del suo territorio comprendente più comuni e al territorio comunale.

Sia il governo che la Regione, dunque, avevano la facoltà di intervenire tempestivamente e istituire quelle zone rosse così da contenere i nuovi focolai e scongiurare l'ulteriore diffusione del coronavirus COVID-19 che proprio in quelle aree ha provocato centinaia di morti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO