Coronavirus, l'Oms ricostruisce i fatti: "Il 5 gennaio abbiamo avvertito tutti i Paesi"

Il 1° gennaio sono stati notificati i primi casi, il 5 tutti i Paesi sono stati informati della pericolosità del virus.

Tedros Adhanom Ghebreyesus

Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), nella conferenza stampa odierna tenuta come sempre a Ginevra, ha detto che tutti i Paesi sono stati informati già il 5 gennaio della pericolosità del coronavirus che in quel momento esisteva solo in Cina. Infatti ha così ricostruito gli avvenimenti:

"Il 1° gennaio, poche ore dopo la notifica dei primi casi, l'Oms ha attivato il suo team di gestione delle emergenze, per coordinare la risposta a livello di sede centrale, regionale e nazionale e l'impegno profuso per preparare i Paesi al meglio nei confronti di questa pandemia, anche con la collaborazione di media e social network, raccogliendo fondi e distribuendo materiale protettivo a centinaia di Paesi"

Poi ha aggiunto:

"Il 5 gennaio, l'Oms ha notificato ufficialmente a tutti gli Stati membri questo nuovo focolaio e pubblicato una notizia sull'epidemia sul nostro sito web"

E ha continuato:

"Il 10 gennaio abbiamo pubblicato un pacchetto completo di linee guida per i paesi su come rilevare, testare e gestire potenziali casi e proteggere gli operatori sanitari. Lo stesso giorno, abbiamo convocato il nostro gruppo consultivo strategico e tecnico sui pericoli infettivi per esaminare la situazione. Abbiamo collaborato con i giornalisti sin dall'inizio, rispondendo alle richieste dei media 24 ore su 24. Abbiamo convocato il comitato di emergenza il 22 gennaio e ancora una settimana dopo, dopo che i primi casi di trasmissione da uomo a uomo erano stati segnalati fuori dalla Cina e dopo aver dichiarato emergenza di rilevanza internazionale. A febbraio un team internazionale di nostri esperti ha visitato le province colpite in Cina per saperne di più sul coronavirus e per trarre lezioni per il resto del mondo. Domani saranno 100 giorni da quando l'Oms è stato informato dei primi casi di 'polmonite con causa sconosciuta' in Cina. È incredibile riflettere su come sia cambiato radicalmente il mondo, in così poco tempo"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO