Governo a lavoro sul nuovo DPCM: misure prorogate di altri 15 giorni. Riaperto qualche negozio al dettaglio?

Domani una nuova riunione del Premier con i capi delegazione.

DPCM Giuseppe Conte

Il governo Conte è a lavoro sul nuovo DPCM che, dopo Pasqua, molto probabilmente prorogherà di almeno altri 15 giorni le misure restrittive necessarie per arginare la diffusione del coronavirus. D'altronde, come ha spiegato oggi il direttore generale aggiunto dell'Oms Ranieri Guerra, la curva epidemica non è ancora in una vera e propria curva discendente, ma è ancora su una sorta di plateau perché evidentemente ci sono stati molti casi di positivi asintomatici che hanno diffuso il virus ed è dunque impensabile sospendere le misure di contenimento del contagio.

Per questo motivo, il nuovo DPCM del Premier Giuseppe Conte dovrebbe essere sulla stessa lunghezza d'onda dei precedenti, anche se non è escluso che possa esserci qualche concessione in più, ma davvero piccola. Secondo quanto riporta l'Adnkronos, per esempio, potrebbero essere riaperti alcuni negozi al dettaglio, in particolare le cartolibrerie, mentre per le librerie vere e proprie non sono state ancora prese decisioni e una riapertura immediata sembra più complessa.

Il Premier Conte oggi ha incontrato i capi delegazione delle forze di maggioranza del governo ed è prevista una nuova riunione domani. Molto probabilmente il nuovo DPCM potrebbe essere svelato a ridosso della Pasqua, tra venerdì e sabato, in modo che i cittadini sappiano già come comportarsi subito dopo il 13 aprile che è il giorno di scadenza del precedente DPCM.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO