Papa Francesco scrive a Mediterranea Saving Humans: "Grazie per tutto quello che fate, contate su di me"

Papa Francesco, alla vigilia di questa Pasqua sine populo, risponde alla lettera che giovedì scorso gli è stata scritta, su Facebook, da Mediterranea Saving Humans, la Ong che si occupa del salvataggio di migranti nel Mediterraneo. "Grazie per tutto quello che fate. Vorrei dirvi che sono a disposizione per dare una mano sempre. Contate su di me" ha replicato il papa in una lettera scritta di suo pugno.

La Ong spiega: "A firmare la missiva era stato il capomissione Luca Casarini, dopo le ultime notizie dalla Libia" dichiaratasi porto non sicuro dopo gli ultimi bombardamenti del generale Haftar a Tripoli e dove continuano le detenzioni arbitrarie dei migranti.

La risposta di papa Francesco è arrivata ieri "per incoraggiare i volontari delle missioni umanitarie nel Mediterraneo. Nella lettera, a nome di tutti i componenti dell'organizzazione, Casarini aveva manifestato l'amarezza per tutti gli ostacoli posti alle navi umanitarie, ma soprattutto per l'aggravarsi delle condizioni di migliaia di persone nei campi di prigionia in Libia e negli accampamenti in Grecia, dove ore incombe la minaccia del Coronavirus. Grazie, Papa Francesco" si legge in un post della Ong.

L’8 aprile Mediterranea ha chiesto al governo italiano di rivedere la decisione sui porti chiusi a causa dell’emergenza coronavirus: la classificazione di Place of safety (Luogo sicuro) per i porti italiani è stata sospesa "per i casi di soccorso effettuati da unità navali battenti bandiera straniera al di fuori dell'area Sar italiana". Analoga misura per Malta. Una decisione sbagliata e incomprensibile per Mediterranea, una decisione che condanna i migranti "a non avere più scampo" scrive Nello Scavo su Avvenire.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO