Coronavirus, l'UE dà il via libera alla liquidità per le imprese

Approvata l'autorizzazione prevista dal Dl n. 23 dell'8 aprile 2020.

Commissione Europea

Arriva oggi una notizia molto importante per tutti gli imprenditori italiani che sono danneggiati dall'emergenza coronavirus. L'Associazione Bancaria Italiana questa mattina ha comunicato con una lettera circolare a tutti i suoi associati che questa notte la "Commissione europea ha approvato l'indispensabile autorizzazione prevista nel Decreto legge n. 23 dell’8 aprile 2020 per rendere operative le importanti misure a sostegno della liquidità delle imprese danneggiate dall’emergenza del Covid-19". L'ABI specifica:

"Vista l’estrema necessità e urgenza di darne immediata applicazione da parte delle banche, sono stati forniti, in allegato alla lettera circolare, i documenti e i comunicati stampa della Commissione europea"

Nella circolare, firmata dal Presidente Antonio Patuelli, dal Direttore generale Giovanni Sabatini e dal Vice direttore generale Gianfranco Torrier, si legge inoltre:

"La Commissione europea considera le misure previste nel Decreto legge coerenti con la normativa europea sugli Aiuti di Stato. È un importante passaggio propedeutico per la piena operatività delle misure previste, soprattutto relative all’art. 1 (garanzia Sace) e art. 13 (Fondo di Garanzia Pmi)"

Ora, dunque, gli imprenditori potranno effettivamente richiedere i finanziamenti alle banche a un tasso agevolassimo per il 25% del loro fatturato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO